L’abbazia di Weltenburg, un gioiello del barocco bavarese sulle acque del Danubio

514
abbazia di weltenburg baviera

Trascorrere una giornata all’abbazia di Weltenburg è il modo migliore per scoprire uno dei gioielli architettonici più belli della Baviera.

Questo complesso conventuale fu costruito nell’anno 1000, anche se si hanno notizie di un’aggregazione monastica già dal VII secolo: tuttavia, l’edificio attuale presenta uno stile architettonico molto più recente, che venne stabilito nel XVIII secolo seguendo i canoni artistici dell’epoca.

Situata in mezzo alla natura della Baviera, l’abbazia di Weltenburg è il luogo ideale se desideri scoprire la tradizione di questo Land senza trascurare l’avventura: dopo una visita al silenzioso complesso, infatti, potrai dedicarti alle escursioni nelle foreste e nelle insenature che costeggiano il fiume Danubio, da secoli compagno del formidabile edificio.

Potrai addirittura scoprire il paesaggio fluviale grazie ai numerosi battelli che attraversano questo corso d’acqua, il secondo più esteso del Vecchio Continente.

Continua a leggere per scoprire la storia dell’abbazia di Weltenburg e le cose da non perdere durante una visita nei suoi dintorni.

Abbazia di Weltenburg: la bellezza del barocco bavarese

Quello che colpisce di questo convento è lo sfarzo degli interni, almeno per quello che riguarda la chiesa dell’abbazia. Se chiostro e celle sono nel canonico stile spartano dei monasteri, infatti, l’edificio religioso principale, dedicato a San Giorgio, risplende grazie a dei meravigliosi stucchi dorati e affreschi di pregevole fattura.

Osservandolo dall’esterno non si direbbe: la facciata, infatti, presenta una decorazione a pannelli bianchi simmetrici che comunicano un senso di tranquillità, così come volevano i canoni del neoclassicismo di fine 1700. Non bisogna dimenticare che in questa epoca era ancora diffuso, soprattutto in Baviera, lo stile barocco-rococò, derivato dagli esempi artistici italiani e francesi.

Per questo motivo l’interno della chiesa abbaziale presenta una superficie quasi interamente ricoperta da stucchi durati e coloratissime figure che sembrano librarsi in aria: sulla cupola, se cerchi bene, potrai notare anche un uomo imparruccato che osserva i visitatori: si tratta dello stesso Egid Quirin Asam, il maestro stuccatore che venne chiamato per decorare questo edificio.

Altri pregevoli monumenti della chiesa dell’abbazia di Weltenberg comprendono una statua con San Giorgio e il drago e l’affresco che, sulla cupola, raffigura il trionfo dello Spirito Santo e l’incoronazione di Maria in un tripudio di luci e colori. Un elemento da non perdere, soprattutto se sei un appassionato di arte!

Il birrificio più antico della Germania

birra abbazia weltenburg

Naturalmente, non si può fare un giro intorno alle sponde bavaresi del Danubio senza aspettarsi di imbattersi in almeno una mescita.

L’abbazia di Weltenberg non delude neanche in questo caso: qui, infatti, si trova il birrificio più antico del mondo, che già dal XI secolo produce una varietà scura ottenuta dai luppoli della zona: la Weltenburger Kloster, che è possibile assaggiare nel ristorante annesso al monastero mentre si gustano i piatti più gustosi della cucina bavarese.

Si tratta di una varietà che non è facile trovare al di fuori dell’abbazia di Weltenburg, e per questo motivo viene vista come una specialità che merita un assaggio soprattutto se si è estimatori di birra. La storia di questa bevanda e del complesso di Weltenburg è affrontata ampiamente in volumi e fascicoli informativi che si possono trovare nel piccolo gift shop situato al piano terra, compreso il libro fotografico Weltenburg Kloster che presenta bellissime immagini del monastero e delle acque del Danubio.

Il legame fra il fiume e l’edificio è tale che sulle mura si possono trovare dei simboli che indicano di anno in anno l’altezza raggiunta dalla piena, un’evento che si ripete piuttosto frequentemente.

Un luogo magico a due passi da Ratisbona

Scopri gli Hotel più economici di Monaco

Cerchi un Hotel a Monaco di Baviera non troppo costoso e vicino al centro? Consulta la selezione che abbiamo creato per te!

L’abbazia di Weltenburg si trova nei dintorni del comune di Kelheim, a circa mezz’ora di macchina da Ratisbona. Per questo motivo è possibile scoprire anche i luoghi d’interesse di queste zone: a Kelheim, per esempio, si può visitare un museo archeologico di notevole rilevanza, oppure perdersi fra le sale neoclassiche del Befreiungshalle, un meraviglioso palazzo voluto da Ludovico I nel XIX secolo.

Non manca neanche cosa vedere a Ratisbona, città che vanta uno dei centri storici medievali più belli al mondo, tanto da essere stato dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. Qui, inoltre, si possono ammirare il Duomo, risalente al XIII secolo, o ritrovare le acque del Danubio attraversando il Steinerne Brücke, un massiccio ponte di pietra del 1300.

Visitare l’abbazia di Weltenburg in inverno è un ottimo modo per osservare le foreste bavaresi imbiancate e scattare delle incantevoli fotografie, ma si tratta anche della soluzione ideale se adori i mercatini di Natale, che si svolgono a Ratisbona fra gli aromi di cannella e vin brulé.

Insomma, se ti stai preparando per un viaggio in Baviera non dimenticare di dirigerti a Kelheim per scoprire tutta la bellezza che l’abbazia di Weltenburg ha da offrire: fra una gita sul Danubio e un boccale di Weltenburger Kloster non rimarrai deluso!