Cosa vedere a Ingolstadt: un mix tra tradizione e modernità

340
Cosa vedere a Ingolstadt

Ingolstadt è una città che si trova nel cuore della Baviera, collocata sulle rive del Danubio.

Questo luogo è pieno di vita, attività e attrazioni che si possono trovare ad ogni angolo della città, inoltre, vanta anche un particolare primato: ad oggi, è la più giovane città di tutta la Germania.

Sebbene Ingolstadt sia una città a tutti gli effetti, i bavaresi la considerano ancora come un villaggio in quanto non può competere con le grandi metropoli come Monaco di Baviera o Norimberga.

Tuttavia, la città è unica e affascinante a modo suo e offre una varietà di luoghi da ammirare.

Questo luogo divenne famoso nel mondo quando Mary Shelly creò a Ingolstadt la cornice ideale in cui lo scienziato Victor Frankenstein creò il suo mostro nel suo romanzo più popolare: Frankenstein.

Oggi la città è una riuscita combinazione di storia e glamour urbano che ha generato una atmosfera vibrante e vivace.

Non dimentichiamoci che questa cittadina ha un ruolo tra le grandi case automobilistiche grazie all’Audi, un brand ben rappresentato dall’Audi Forum insieme al suo “Museum Mobile”.

L’università di Ingolstadt fu la prima università statale della Baviera fondata nel 1472. Per questo motivo, la città per più di tre secoli, prosperò e divenne essenziale, nonché il centro culturale della Baviera.

Ancora oggi, la città possiede l’essenza dell’era delle scoperte e del romanticismo elettrizzante.

Gli Illuminati, la famosa società segreta, fu fondata proprio qui a Ingolstadt.

Ingolstadt e il suo ruolo in Baviera

Circondata da antiche mura medievali che ne rivelano il suo passato, Ingolstadt fu un importante centro culturale vivacizzato dalla presenza dell’Università che qui venne fondata nel 1472, per poi trasferirsi a Landshut nell’800 e quindi a Monaco di Baviera nel 1826.

La città conserva con orgoglio le sue tradizioni bavaresi, tanto da aver allestito all’interno del Neue Schloss, detto anche Herzogkasten, il primo castello ducale del XII secolo, il Bayerisches Armeemuseum, il museo militare bavarese.

Questo fastoso castello fu fortemente voluto dal duca Ludwig il Barbuto nel 1418 che, di ritorno da un viaggio in Francia, ne ordinò la sua costruzione a Ingolstadt. In un susseguirsi di stanze con mura spesse tre metri, porte scolpite con motivi sempre diversi e volte a nervature gotiche percorrerete la storia di battaglie dimenticate dal tempo, ammirerete vaste collezioni di soldatini di latta e armamenti del XIV secolo.

La Kreuztor, la torre in mattoni rossi dal profilo fiabesco, rende magica l’entrata della città di Ingolstadt. Fino al XIX secolo era solo una delle quattro porte principali della città, ora è rimasta a rappresentare assieme alle fortificazioni il suo passato medievale.

Vale certamente la vostra visita la meravigliosa chiesa Asamkirche Maria de Victoria, il gioiello di Ingolstadt, il capolavoro barocco progettato dai fratelli Asam tra il 1732 e il 1736.

Il suo vanto è l’incredibile soffitto dipinto a trompe l’oeil, il più grande mai realizzato al mondo su superficie piatta, intriso di incredibili illusioni ottiche. La tecnica utilizzata dai fratelli Asam per questo ipnotizzante affresco non è mai stata svelata, si mormora tuttora che i pittori si portarono il loro segreto nella tomba.

Scopri gli Hotel più economici di Monaco

Cerchi un Hotel a Monaco di Baviera non troppo costoso e vicino al centro? Consulta la selezione che abbiamo creato per te!

Per gli appassionati della scienza e della medicina, il Deutsches Medizinhistorisches Museum (Museo della storia della medicina), allestito nell’antica sede della Facoltà di Medicina di Ingolstadt, illustra l’evoluzione della scienza medica.

Tra queste sale si aggira ancora la leggenda del Mostro di Frankenstein, creato dalla fantasia della scrittrice inglese Mary Shelley che ambienta proprio in un laboratorio di anatomia della Facoltà la creazione del mostro senza nome da parte del dottor Victor Frankenstein.

E per chi ha nel cuore il rombo del motore non può di certo mancare una visita all’Audi Forum. Un susseguirsi di auto tra cui alcuni prototipi, scorrono accanto ai visitatori su un ascensore aperto.

Inoltre questo bel museo di Ingolstadt comprende una mostra articolata su tre piani in cui sono presenti gli albori dell’Audi, dagli inizi nel 1899, fino ai giorni nostri, con le moderne spider sportive.