Dolci Tedeschi


 

Se per lavoro o per diletto vi dovete recare in Germania, come in qualsiasi altro Paese in cui ci si rechi, è bello godere di tutte le bellezze e gli svaghi che il luogo prescelto offre, avventurandosi quindi anche nel mondo dei dolci tedeschi che la cucina locale vanta.

La cucina tedesca è davvero ricca di golose ricette, che sono diventate famose anche al di fuori dei confini tedeschi stessi, spesso anche con varianti tra loro simili.

Che sia in una Konditorei (pasticceria) o in una Bäckerei (panetteria), indipendentemente dal periodo dell’anno, durante una delle numerose feste estive o in un semplice pomeriggio da trascorrere tra amici per il caffè, troverete sempre un vasto assortimento di dolci tedeschi. Avrete solo l’imbarazzo della scelta!

Partendo da quelle alla frutta, i più noti dolci tipici tedeschi sono sicuramente la Streuselkuchen (torta di mele) e la Zwetschgendatschi (nome bavarese della torta di prugne).

Anche la Käsekuchen (che non è altro che una classica cheesecake) preparata con il formaggio Quark è sempre presente in tutte le sue varianti.

Ogni dolce tedesco può avere o meno una base che a sua volta può essere costituita da un impasto di lievito di birra o da biscotti sbriciolati, con frutta all’interno o come copertura. Questi elementi sono sempre presenti sulle tavole tedesche.

L’elenco dei dolci tedeschi è davvero ghiotta, e vanta un’ampia scelta tra cui perdersi.

Pensiamo ai biscotti speziati e ai dolci natalizi, davvero senza pari, oltre ad una grande varietà di altri dolci. Tra i più noti spicca la Torta della Foresta Nera, le istituzioni della pasticceria tedesca quali la Prinzregentorte e la Frankfurte Kranz, ma anche i canederli dolci, i Krapfen, gli Spekulatius, la Stollen, i Lebkuchen, i Dampfnudel e i Kaiserschmarren.

Di seguito cercheremo di farvi venire l’acquolina in bocca dando una piccola descrizione dei suindicati dolci tedeschi.

Torta della Foresta Nera, il top dei dolci tedeschi

torta foresta nera ricetta originale tedesca

Molto nota tra i dolci tedeschi è la torta della Foresta Nera o Schwarzwälder Kirschtorte, che tradotta letteralmente significa “torta alle ciliegie della Foresta Nera”.

Si tratta di un vero fiore all’occhiello della cucina tedesca. Dall’aspetto scenografico ed invitante, è originaria dell’omonima regione della Germania. Una delle versioni più accreditate vuole che sia stata inventata nel 1915 da Josef Keller, titolare del cafè Agner di Bad Godesberg. Comparve però per la la prima volta in un libro di cucina nel 1930 e cominciò a raggiungere popolarità nel secondo dopoguerra.

L’interno è formato da diversi strati di pan di Spagna morbidi arricchiti da ciliegie e dal Kirsch (un liquore alla ciliegia simile al Brandy); invece la parte esteriore è ricoperta su tutti i lati da panna montata, scagliette di cioccolato e decorazioni di ciliegie candite. Sicuramente quindi è un dolce ricco di calorie ma che merita di essere assaggiato.

È molto diffusa anche in Austria e in Svizzera, ma qui vengono usate come varianti, al posto delle ciliegie, le amarene.

Per riassumere in poche parole questo dolce tedesco, non possiamo che evocarne la sua infinita bontà, da cui è impossibile non rimanerne conquistati.

Stollen

Lo Stollen rientra tra i dolci tedeschi della tradizione natalizia.

Noto anche come Christstollen o Weihnachtsstollen, vanta origini piuttosto antiche.

Risalirebbe infatti intorno al 1474, anno in cui fu preparato per la prima volta nella città di Dresda. È infatti solo a Dresda che se ne conosce la ricetta originale, essendone poi state create negli anni svariate versioni.

La sua preparazione è semplice ma richiede pazienza. Il risultato in ogni caso ne fa decisamente valer la pena.

Si presenta come una pasta lievitata dolce, aromatizzata da diverse spezie e arricchita da frutta candita, frutta secca e mandorle tostate. La consistenza ricorda quella morbida del pane e, per rimanere in tema natalizio, si avvicina molto anche al nostro panettone. È ricoperto da una abbondante spolverata di zucchero a velo.

La variante più golosa dello Stollen prevede all’interno dell’impasto, l’aggiunta di un bastoncino di marzapane.

È perfetto per essere servito a chiusura del pranzo o della cena di Natale, magari in abbinamento ad un Glühwein.

Un dolce dunque inconfondibile della cucina tedesca, soprattutto per i suoi profumi di cannella e burro, che contribuiscono a renderlo davvero unico!

Biscotti natalizi tedeschi

biscotti natalizi tedeschi

Molte sono le ricette di biscotti natalizi tedeschi, famosi non solo in Germania ma anche in Austria e in Svizzera, oltre che nell’Alto Adige.

La loro preparazione di questi dolci tedeschi è molto semplice, ma per poterne gustare meglio il prelibato sapore, solitamente richiedono un riposo di 2 o 3 settimane. Proprio per questo motivo, vengono preparati in grandi quantità già durante il periodo dell’Avvento, per poi essere mangiati nel periodo natalizio.

Ci si può davvero sbizzarrire nelle specialità, mescolando e aggiungendo ingredienti a proprio piacimento. Gli ingredienti più usati sono comunque il miele, il marzapane, la frutta secca e la frutta candita, l’uvetta e gli agrumi. Immancabili nelle specialità tedesche e soprattutto natalizie sono inoltre le spezie, tra cui cannella, vaniglia, noce moscata, chiodi di garofano.

Tra i più noti biscotti natalizi tedeschi possiamo citare i Vanillekipferln (cornetti alla vaniglia), deliziosi biscotti a forma di cornetto dal gusto leggermente vanigliato.

Altri buonissimi dolci tedeschi natalizi sono gli Springerle. Sono tra i più antichi dolci della tradizione germanica, consistenti in biscotti all’anice con disegnati sulla superficie motivi particolari, ottenuti con specifici stampini.

Non possiamo poi non parlare dei Lebkuchen, diffusi in svariate forme e glassature, con un impasto profumato e capaci di donare un aspetto decorativo alla tavola bandita a festa. Sono spesso decorati da una glassa di zucchero bianco o colorato, oppure con cioccolato. Impazzano nei mercatini di Natale, dove è possibile trovarne di tutte le tipologie.

La lista è poi lunga e citare proprio tutti i biscotti natalizi tedeschi è impossibile. A titolo informativo vi si possono comunque includere anche gli Spekulatius, biscotti alla cannella, gli Haselnussmakronen, che sono macarons alle noccioline, e i Bethmännchen (piccoli Bethman), tipici di Francoforte.

Kaiserschmarren

Uno dei più famosi dolci tedeschi è il Kaiserschmarren, dal tedesco “Kaiser” (imperatore) e “Schmarren” (frittata dolce), conosciuto infatti come “la frittata dell’imperatore”. È così chiamato perché era una delle prelibatezze che Franz Joseph amava di più.

In realtà si tratterebbe di un dolce austriaco, che però è stato “adottato” già da diversi anni anche dalla cucina tedesca, soprattutto da quella bavarese, tanto da potersi annoverare tra i suoi dolci tipici.

Assomiglia molto ad una crêpe spaccata, cosparsa di zucchero a velo e servita solitamente calda, accompagnata da marmellata di ribes, di mirtilli o da salsa di mele.

Questa specialità viene preparata in diversi modi, ma la tradizione vuole che vengano usati quelli che vengono considerati ingredienti “poveri”, vale a dire tutti quelli che in ogni frigorifero o dispensa non mancano quasi mai: uova, zucchero, farina, latte, uva passa, burro e sale, oltre allo zucchero a velo e alla marmellata.

Canederli dolci

I canederli sono di solito conosciuti come impasti di forma tonda a base di uova, pan grattato e speck. In realtà però esistono nella cucina tedesca anche nella golosissima versione dolce. E in questo senso costituiscono un must nel mondo dei dolci tedeschi.

I canederli dolci si trovano in ogni menù di qualsiasi locale tedesco, e sono preparati in diverse tipologie, a seconda degli ingredienti aggiunti nell’impasto. Il ripieno più diffuso per questo dolce è a base di albicocche o prugne, che per la loro forma tondeggiante ben si prestano a essere racchiusi nell’impasto. In particolare, i canederli dolci alle albicocche sono noti come Marillenknödel.

Un’altra variante è il Germknödel , ricoperto da salsa di vaniglia.

Krapfen

Nell’elenco dei dolci tedeschi non possono mancare i buonissimi Krapfen.

La cucina tedesca li ha portati in tavola, pare, da almeno più di 400 anni.

Secondo infatti la teoria più accreditata sarebbero stati creati da una pasticcera viennese, Cäcilie Krapf, da cui avrebbero preso il nome. Secondo invece una seconda teoria, l’origine andrebbe ricercata nell’etimologia, derivando dal tedesco antico “krafo” (gancio, artiglio), rifacendosi in questo senso alla forma originaria allungata del dolce.

Al di là della loro nascita, i Krapfen sono dolci deliziosi e diffusi in tutta la Germania. Sono dolci tipici del Carnevale e consistono in sfere di pasta lievitata dolce e agrumata, fritte nello strutto, ripieni di solito di marmellata di prugne o di albicocca. Il tocco finale che li rende ancora più buoni è poi la spolverata di zucchero.

Dampfnudel

I Dampfnudel sono i succulenti gnocchi dolci della tradizione tedesca, diffusi soprattutto nella Germania meridionale. Hanno l’aspetto di panini soffici, poco più grandi di un uovo.

Questi dolci tedeschi si ottengono facendo cuocere al vapore o al forno un impasto di pane lievitato e zuccherato, e possono essere farciti con un ripieno a base di frutta o marmellata. Possono inoltre essere accompagnati da una salsa dolce e calda alla vaniglia o da crema pasticcera.

Gli ingredienti da mescolare per creare l’impasto sono latte, farina, lievito, sale, zucchero, burro e a volte uova. Una ricetta quindi decisamente facile e alla portata di tutti, e soprattutto capace di soddisfare i palati anche più esigenti.

Spekulatius

Tra i dolci tedeschi della tradizione natalizia meritano un discorso a sé gli Spekulatius, invitanti biscottini che ben si prestano in varie occasioni della giornata, come a colazione, per una merenda tra amici o anche come dessert finale dopo una cena.

Sono anche denominati “Speculoos”, e sono i biscotti speziati per eccellenza, preparati con cannella, chiodi di garofano e cardamomo. Grazie a queste spezie gli Spekulatius hanno un profumo e un aroma inconfondibili.

Inoltre sono talmente buoni e hanno raggiunto così tanta fama, che ormai si trovano diffusi in tutta la Germania anche in qualsiasi periodo dell’anno, al di fuori del periodo natalizio.

La particolarità di questi biscottini della cucina tedesca è quella poi di avere inciso sulla superficie personaggi in abiti tradizionali. Le figure impresse con gli appositi stampini possono comunque variare con originalità, rappresentandovi ad esempio anche case o stelline.

Biscottini dunque buoni da mangiare e divertenti da vedere.

Prinzregententorte

La Prinzregentorte (letteralmente “la torta del principe reggente”) la si può decisamente considerare un dolce tedesco regale, essendo formata da ben 6-8 strati di pan di Spagna che ne conferiscono un aspetto maestoso, con una farcitura a base di crema di burro al cioccolato e ricoperta esternamente da una favolosa glassa al cioccolato.

Come avviene per gran parte dei dolci tedeschi, anche per questa torta può essere adottata una variante, che prevede di spalmare la superficie con della marmellata di albicocche prima di passare a ricoprirla con la glassa.

Si tratta di un dolce famoso soprattutto in Baviera e prese il nome da Luitpold di Baviera, principe reggente nel 1886. Quanto al suo vero ideatore, non si hanno notizie certe in merito. Pare però che la ricetta sia da attribuire al pasticciere di corte Heinrich Georg Erbhäuser, che ideò questa torta in occasione del compleanno del Prinzregent.

Frankfurter Kranz

Ogni città della Germania ha i suoi doci tedeschi tipici, e la Frankfurter Kranz è originaria di Francoforte.

Tra i dolci tedeschi spicca senz’altro per l’aspetto scenografico imponente. È formata da una ciambella di torta tipo margherita, morbida, farcita con strati di marmellata rossa (di amarene o ciliegie) e crema al burro delicata, aromatizzata alla vaniglia. Viene ricoperta da ulteriore crema alla vaniglia e croccante di mandorle e nocciole. Un dessert apparentemente calorico ma leggero nel gustarlo.

L’anello di torta sta a simboleggiare una corona, il croccante richiama l’oro e le ciliegie candite ricordano i rubini che adornavano la corona reale a Francoforte. Questi elementi simbolici si rifanno alla nascita di questa torta, creata per omaggiare i reali del tempo. Pare infatti sia stata inventata da un maestro pasticcere intorno al 1735.

L’aspetto vintage della Frankfurter Kranz la rende sicuramente uno dei dolci più rappresentativi della cucina tedesca, tanto che oggi le famiglie tedesche lo preparano nei giorni festivi e nelle occasioni speciali.