Castelli della Baviera


 

I castelli sono costruzioni enormi e allo stesso tempo affascinanti, solo pensare che le loro mura secolari hanno ospitato alcuni dei personaggi più importanti della storia, e che noi al giorno d’oggi possiamo ripercorrere i loro stessi passi, va veramente venire la pelle d’oca.

Recarsi in viaggio a Monaco di Baviera e tralasciare la visita dei castelli sarebbe un errore davvero imperdonabile, del quante potremmo pentirci appena arrivati di nuovo in Italia.

Come amo dire sempre, trovando fortunatamente conferma nelle esperienze di altri viaggiatori, conoscere la storia di un determinato luogo rende la visita molto più interessante di quanto non possa già essere.

I migliori castelli sono sicuramente quelli costruiti sotto il regno di re Ludwig II, che come le antiche storie ci narrano, ha voluto sorvegliare di persona l’andamento dei lavori al fine di ottenere dei veri e propri simboli della città che potessero trasmetterne l’imponenza anche da lontano.

Chi era Re Ludwig II? Sono sicuro che lo avete già sentito nominare sotto il nome di Luigi II, anche se le informazioni presenti su di lui in rete sono alquanto confuse e disordinate, ed è bene fare un po’ di chiarezza prima di scoprire i suoi castelli.

Iniziamo dicendo che era completamente pazzo, una definizione che noi oggi correliamo sempre alla malattia mentale tuttavia non è questo il caso di Ludwig; i documenti ritrovati raccontano che era perfettamente in grado di intendere e di volere, era capace di eseguire calcoli matematici molto velocemente e all’apparenza sembrava un uomo qualsiasi, tuttavia il comportamento era completamente fuori dalle regole.

Nuotate nei fiumi a notte fonda, risse da taverna ogni giorno e continui conflitti con gli altri membri della famiglia reale, che pensavano appunto fosse malato mentalmente. Sempre stando alle traccie storiche ritrovate, dopo una notte particolarmente agitata in cui aveva creato scompiglio nella taverna di corte, viene ritrovato annegato sul margine del lago; la notizia desto molto scalpore perché Re Ludwig II era un perfetto nuotatore e le acque di quel lago erano tra le più calme e meno profonde.

Potremmo certamente definirlo un tiranno storico, ma non dobbiamo dimenticarci che è grazie a lui se oggi possiamo visitare i magnifici castelli bavaresi.

Castello di Neuschwanstein: il più bello tra i castelli della Baviera

Il castello di Neuschwanstein, conosciuto anche come il castello di Walt Disney in Germania, è sicuramente il più famoso e importante fra i castelli della Baviera.

Ogni anno, milioni di turisti si riversano nel piccolo paesino di Hohenschwangau per acquistare i biglietti e procedere ad una visita guidata del più bel maniero di Ludwig II.

Questa fortezza è talmente famosa nel mondo che, in passato, anche Walt Disney si ispirò ad essa per il suo famoso cartone animato “La bella addormentata nel bosco”. A Disneyland inoltre, esiste addirittura una copia del castello di Neuschwanstein.

Il maniero è collocato su una rupe nell’idillico paesaggio dell’Allgäu; all’interno del Neuschwanstein, potrete visitare:

  • Sala da pranzo – dove ammirerete una serie di dipinti ispirati alla leggendaria gara poetica dei cantori tenutasi nel 1207 a Wartburg.
  • Sala dei cantori – ispirata alla leggenda del Parsifal
  • Sala del trono – progettata in stile bizantino da J. Hofmann
  • Camera da letto – realizzata in stile gotico

Al suo interno si può ammirare il fantastico panorama sui paesi di Füssen e Schwangau, ma per scattare delle foto davvero spettacolari, non dimenticatevi di attraversare il ponte sospeso di Marienbrücke.

Il Castello di Neuschwanstein purtroppo non fu mai completato a causa degli enormi debiti contratti dal re.

Orari del Castello di Neuschwanstein

Gli orari di apertura del castello di Neuschwanstein sono:

da Aprile a 15 Ottobre / dalle 8.00 alle 17.00
da 16 Ottobre a Marzo / dalle 9.00 alle 15.00

Indirizzo del castello di Neuschwanstein

L’indirizzo del castello di Neuschwanstein è il seguente: Alpseestraße 12, 87645 Hohenschwangau

Castello di Hohenschwangau

Il castello di Hohenschwangau si trova a Füssen, ad appena un chilometro dal castello di Neuschwanstein.

Questo maniero, in passato sede dei Signori di Schwangau, è collocato sulle verdi colline boscose tra il lago Alpsee e il lago Schwansee.

Fu proprio qui che Ludwig II, il re delle fiabe, passò gli anni più spensierati della sua giovinezza.

Molto spesso anche Richard Wagner era ospite in questo maniero.

Nella vostra visita ad Hohenschwangau, non perdetevi la cappella neogotica, la sala del Cavaliere del Cigno, la camera da letto della regina, la camera del tasso e la sala degli eroi.

A oggi, più di 300.000 visitatori provenienti da tutto il mondo, visitano ogni anno il secondo – in ordine di importanza – tra i castelli della Baviera.

Orari del castello di Hohenschwangau

Gli orari di apertura per la fortezza di Hohenschwangau sono:

28 Marzo – 15 Ottobre 2015 / dalle 8.00 alle 17.00

16 Ottobre 2015 – 18 Marzo 2016 / dalle 9.00 alle 15.30

Indirizzo del castello di Hohenschwangau

L’indirizzo del castello di Hohenschwangau è: Alpseestraße 30, 87645 Schwangau

Castello di Linderhof, il preferito da Ludwig II

Il castello di Linderhof, il terzo tra i castelli della Baviera, si trova nel sud della regione, vicino Oberammergau.

Il nome di questo maniero proviene da un Linde – in italiano Tiglio – che è presente da secoli nel suo parco; questo fu l’unico dei tre castelli bavaresi voluti dal sovrano, ad essere completato quando lui era ancora in vita.

Il castello di Linderhof fu la residenza dove Ludwig II visse realmente per otto anni e forse per questo fu la dimora più amata dal sovrano.

Nella visita, non perdetevi la sala degli specchi, la sala delle udienze e la famosa sala da pranzo con il suo Tischlein-deck-dich, noto come “il tavolo che si apparecchia da solo”. Lo stesso tavolo si può trovare anche nella sala da pranzo del castello di Herrenchiemsee.

All’esterno del castello di Linderhof, nel meraviglioso parco che lo circonda, non perdetevi la Grotta di Venere, il Chiosco Moresco e la Casa Marocchina.

Orari del castello di Linderhof

Gli orari di apertura del castello di Linderhof sono:

01 Aprile – 30 Settembre / 09.00 – 18.00

01 Ottobre – 31 Marzo / 10.00 – 16.00

Indirizzo del castello di Linderhof

L’indirizzo del castello di Linderhof è il seguente: Linderhof 12, 82488 Ettal

Castello di Herrenchiemsee

Il castello di Herrenchiemsee, situato sull’isola del lago Chiemsee, doveva essere la risposta tedesca alla ben più famosa reggia di Versailles.

Tuttavia anche quest’opera, così come le altre (eccezion fatta solo per il castello di Linderhof), rimase incompiuta a causa della mancanza di fondi e della concomitante morte di Ludwig II.

L’unica parte della reggia ad essere stata completata, fu quella centrale, mentre la sua ala sinistra fu demolita ed i lavori per la costruzione della sua ala destra non furono mai iniziati.

Nel più piccolo tra i castelli della Baviera potrete visitare il museo dedicato a Ludwig II, per capire meglio la vita di questo grande sovrano illuminato.

Castelli a Monaco di Baviera

Se non avete molto tempo per visitare i castelli della Baviera, anche i castelli a Monaco di Baviera sono allo stesso modo interessanti, e rappresentano una buona alternativa ai castelli di Ludwig II.

I migliori castelli di Monaco di Baviera sono:

Castello di Nymphenburg, la reggia di Monaco

Il castello di Nymphenburg a Monaco di Baviera è uno delle più belle residenze del capoluogo bavarese; facilmente raggiungibile dal centro città, è stato fino agli anni ’20 del secolo scorso, la principale residenza estiva dei membri della nobile casata dei Wittelsbach.

Non è solo una grandissima opera di ingegneria per via della sua maestosità, ma integra nel suo spazio anche bellezze artistiche e paesaggistiche; non sono il primo a fare questa affermazione, anche il pittore italiano Bernardo Bennotto si era dichiarato molteplici volte innamorato di questo castello, tant’è che nel 1760 ne realizza anche un dipinto.

Il castello diventa ben presto un vero e proprio simbolo della città e partendo da Bennotto inizia a comparire in sempre più quadri e dipinti; lo stesso Franz Joachim Beich, famoso per le sue dure critiche allo stile dell’architetto Agostino Barelli, decide di mettere in risalto il castello nella Veduta del Pagodenburg.

Castello di Schleissheim

Situato nelle vicinanze di Oberschleissheim, a soli 24 chilometri da Monaco di Baviera, il castello di Schleissheim rappresenta oggi uno dei più importanti castelli della città, tuttavia parte da origini umili ed ha attraversato anni davvero bui, in cui ha persino rischiato di non arrivare ai giorni nostri.

Nasce nel 1597 come una semplicissima residenza di campagna per il duca Guglielmo V, che non essendo particolarmente attratto dalla vita di città ha sempre preferito avere un posto isolato dove poter rifugiarsi nella stagione estiva; ovviamente non si tratta solo di una scelta di vita, alla base del progetto c’era anche una piccola competizione, o meglio dire rivalità, con una reggia vicina, ma di questo parleremo in seguito.

Tornando al nostro discorso, dopo la morte del Duca Guglielmo il castello passa per diverse mani, venendo più volte demolito e ampliato, fino al colpo di grazia dato dalla seconda guerra mondiale, che lo distrugge completamente.

Castello di Blutenburg

Anche se fino ad ora abbiamo principalmente visto maestose e imponenti costruzioni che facciamo addirittura fatica ad immaginare, ciò non significa che la bellezza è determinata dalla grandezza della struttura, un mito completamente da sfatare.

Ne è l’esempio perfetto il castello di Blutenburg, che nonostante le sue dimensioni ridotte non passa mai inosservato.

Per riuscire a raggiungerlo è necessario avventurarsi nel bosco; dite subito addio a strade e autostrade trafficate, vi ritroverete nel pieno della natura bavarese della quale potrete osservare non solo la fauna e la flora, ma anche gli scorci di vita rurale che filtrano attraverso il bosco e ci mostrano la vita semplice ma contraddittoriamente perfetta dei paesini bavaresi.

Una volta lasciatoci il bosco alle spalle ci ritroveremo di fronte al piccolo castello, la cui bellezza aumenta a dismisura anche grazie all’effetto specchio garantito dal lago circostante. Sempre da qui è altresì possibile raggiungere il castello di Nymphemburg, collegato a Blutenburg da 6 chilometri di bellissimo sentiero panoramico.