Alpenstrasse, la strada delle alpi bavaresi

466
alpenstrasse, strada delle alpi bavaresi

Deutsche Alpenstrasse è il nome tedesco di quella più comunemente conosciuta come la Strada delle Alpi.

Si tratta di uno degli itinerari montuosi più famosi, antichi e frequentati di tutto il mondo, che regala a coloro che decidono di intraprenderlo una panoramica completa su tutte le principali vette e meraviglie della Baviera.

451 km di sentieri e strade che da Lindau sul Lago di Costanza vi porteranno fino a Berchtesgaden, nei pressi del lago Königssee, seguendo quasi parallelamente il confine tra Germania e Austria.

Un percorso davvero mozzafiato che si sviluppa su continue variazioni di altitudine che dai 401 metri vanno fino ai 1200 metri sul livello del mare, e che regala una serie notevole ed indimenticabile di paesaggi e scorci naturalistici davvero unici.

Verdi prati, floride foreste, incantevoli laghi, grandi montagne, fiumi nascosti e morbide colline inframmezzati da città ricche di musei, arte germanica, maestosi palazzi, immensi castelli e antiche chiese, vi accompagneranno per i 4-7 giorni solitamente sufficienti per percorrere l’intera Strada delle Alpi, a seconda che vogliate seguirla in maniera più sportiva e agonistica, o in modo più leggero e turistico.

Questo amatissimo itinerario della Germania meridionale richiama tantissimi turisti dal lontano 1927, e copre alcune tappe obbligate per l’enorme panorama culturale e naturalistico che donano a chi le raggiunge: da Lindau, passando per Oberstaufen, Sonthofen, Füssen, Oberammergau ed il castello di Linderhof, ancora per Garmisch-Partenkirchen, Mittenwald, Bad Tölz, Tegernsee, Chiemsee, fino alla meta conclusiva di questa strada tedesca delle Alpi a Berchtesgaden.

Questo antico itinerario è particolarmente amato da motociclisti, camperisti e viaggiatori, che attraverso le centinaia di curve presenti sul percorso si potranno godere in pieno tutte le meraviglie della Baviera. Scopriamone insieme tappe e segreti.

Un po’ di storia della Alpenstrasse

Istituita nell’ormai lontano 1927 da un medico e consigliere locale, la Strada delle Alpi è riprodotta su un percorso descritto per la prima volta nel 1879 in riferimento ad un viaggio compiuto dall’allora sovrano bavarese Massimiliano II nel 1858.

Le tappe che il re compì più di 150 anni fa sono ancora oggi molto simili, rendendo attuale un cammino antico e ricco di storia e significati.

Dal Lago di Costanza al Lago Königssee i viaggiatori del passato e gli attuali turisti sono condotti attraverso un paesaggio straordinario ed infinitamente ricco di varietà naturalistiche e urbane.

I primi tratti costruiti e certificati grazie all’impegno del Touring Club Tedesco sono stati realizzati nei primi anni ’30 del 1900, e l’intera Strada tedesca delle Alpi ha preso la sua forma attuale di oltre 450 chilometri definitivamente soltanto nel 1960.

La Strada delle Alpi è così oggi diventata un percorso riconosciuto e di primaria importanza, per cui sono previsti appositi servizi di sicurezza e soccorso stradale, monitoraggi di traffico e meteo, e diversi tour organizzati che permettono di percorrere interamente o parzialmente il tragitto.

Scopri gli Hotel più economici di Monaco

Cerchi un Hotel a Monaco di Baviera non troppo costoso e vicino al centro? Consulta la selezione che abbiamo creato per te!

I mezzi perfetti sulla Strada delle Alpi

Emozionante e suggestiva, questa Strada tedesca delle Alpi è una delle più percorse dai turisti provenienti da tutta Germania ma anche da tutta Europa e dal Mondo.

Sportivi, appassionati o viaggiatori che vogliano tranquillamente godersi le vallate bavaresi la percorrono ogni anno soprattutto in moto, in camper o in cabrio.

Stagioni particolari come la primavera o l’autunno regalano colori e profumi unici per chi ama contesti paesaggistici e naturali davvero per tutti i gusti. Le vallate verdeggianti lasciano spazio ai passi e ai valichi montanari, che percorsi a cavallo di una moto o con la brezza intensa assaporata dai sedili di una decappottabile regalano veramente un’esperienza indimenticabile.

Tappe più morbide e soste magari più lunghe diventano perfette per chi invece sceglie il camper, adatto proprio se avete a disposizione almeno una settimana o anche più giorni.

In ogni caso e qualunque mezzo sia quello da voi prescelto per percorrere la Strada delle Alpi diventano obbligate alcune tappe, oltre che per un discorso paesaggistico e turistico, anche per uno meramente tecnico e di sicurezza trattandosi di un itinerario piuttosto lungo ed impegnativo.

Un percorso, tanti servizi

Sono lo stesso governo tedesco e la regione bavarese in particolare a rendere disponibili e fruibili agli utenti alcuni servizi di sicurezza e monitoraggio che accompagnano ed aiutano i viaggiatori lungo il percorso della Strada delle Alpi.

La possibilità di noleggio mezzi ed auto tramite l’autonoleggio tedesco ADAC, la costante presenza di vari uffici di informazioni turistiche e di punti di rifornimento e sosta attrezzati, l’assenza di pedaggi, la segnalazione dell’intero itinerario in entrambe le direzioni attraverso specifici cartelli turistici e i continui aggiornamenti di indicazioni stradali presenti anche sui più comuni servizi di GPS, oltre ad un elenco ricchissimo di strutture ricettive per il pernottamento dei viaggiatori sono soltanto alcuni dei principali servizi che si snodano intorno ai 451 chilometri della Alpenstrasse.

Grande attenzione viene anche riservata alla sicurezza con un servizio di emergenza attivo 24 ore su 24, e oltre 1700 addetti del servizio stradale pronti ad intervenire in caso di guasti o incidenti lungo il percorso, e quotidiani bollettini radio sul traffico presente sull’intera Strada tedesca delle Alpi.

Accortezza fondamentale rimane comunque per chiunque voglia cimentarsi con uno specifico tratto o con l’intera lunghezza della Strada delle Alpi quella ovviamente di consultare preventivamente un attento e affidabile servizio meteo per capire le probabili condizioni di viaggio, e munirsi perciò delle attrezzature e dell’abbigliamento più adatto alle modalità scelte per il proprio tour.

Le tappe della strada delle alpi bavaresi

Un percorso unico e spettacolare che taglia l’intera Baviera da parte a parte, offrendo scorci e meraviglie ad ogni angolo: è un po’ questa la sintesi perfetta della Strada delle Alpi.

La partenza: Lindau e il Lago di Costanza

lindau lago di costanza

A cominciare da Lindau, sulle sponde del Lago di Costanza, nel Westallgäu, l’Algovia occidentale. Da qui potrete subito ammirare una veduta montuosa eccezionale, tra cui spiccano le cascate Scheidegger Wasserfälle. Lasciata Lindau dovrete immettervi sulla B308 in direzione di Oberstaufen, significativa prima tappa del tour. Menzione speciale nella cittadina bavarese la meritano la chiesa di Genhofen e la cappella di Zell.

Si prosegue costeggiando il torrente Aach e il lago Großer Alpsee in direzione di Sonthofen e con una piccola deviazione anche Oberstdorf tranquilla località dell’Oberallgäu. Proprio il tratto di strada che incontrerete a questo punto è uno dei più suggestivi ed emozionanti soprattutto per chi percorre la Alpenstrasse in moto. Il passo dell’Oberjoch infatti con l’inizio nei pressi di Bad Hindelang offre un tratto di ben 106 curve a circa 300 metri di altezza e un panorama mozzafiato.

L’atmosfera magica dei Castelli di Neuschwanstein, Hohenschwangau e Linderhof

Proprio in questo tratto romantico e spettacolare dell’Algovia orientale aperto dalla piccola e medievale Füssen meritano una tappa importante e accurata i bellissimi laghi di Weißensee, Hopfensee e Forggensee, e gli incantevoli e fiabeschi castelli di Neuschwanstein (conosciuto anche come il castello Disney) e Hohenschwangau, legati alla misteriosa storia di re Ludwig II.

Nelle vicinanze il piccolo abitato di Steingaden e il santuario di Wieskirche tempo permettendo valgono una piccola deviazione. Si prosegue nell’alta Baviera lungo la Strada delle Alpi verso Oberammergau, famosa per le sue Lüftlmalerei, i suggestivi affreschi sulle facciate delle case. Qui ogni 10 anni tra maggio e settembre vengono allestite le così dette Passionsspiele, rievocazioni storiche della Passione di Cristo. A pochi chilometri di distanza da Oberammergau vale la pena visitare un altro dei castelli fiabeschi di Ludwig II: il castello di Linderhof. L’intero tratto è meraviglioso per le bellezze naturali e le vedute davvero mozzafiato che offre su ogni lato.

Garmisch-Partenkirchen, un salto nella natura bavarese

Da Garmisch-Partenkirchen, importantissima stazione sportiva tedesca e sede del santuario di St. Anton si staglia e prevale su tutto il resto la fantastica veduta dello Zugspitze, che con i suoi 2963 metri di altitudine è la montagna più alta della catena del Wetterstein e dell’intera Baviera. Al suo fianco lo incorniciano le altre cime dell’Alpspitze e del Waxenstein. Se avete a disposizione una sosta extra spendetela all’abbazia di Ettal, o ad ammirare da vicino i laghi di Walchensee e di Kochelsee. Non ve ne pentirete.

Il vostro percorso lungo la Alpenstrasse vi farà immettere sulla E533 verso Mittenwald, borgo caratteristico per le abitazioni dipinte e patria dei liuti. Nelle immediate vicinanze va assolutamente visto il suggestivo centro storico di Bad Tölz.

La B11 e la A93 fino a Tegernsee sono le altre due strade che dovrete imboccare per proseguire il vostro percorso lungo la Strada delle Alpi. Proprio la zona intorno a questo piccolo lago e al vicino Schliersee è con le sue ripide pendenze una delle più panoramiche e ricche dal punto di vista naturale. L’apoteosi sono il quadro del piccolo villaggio di Reit im Winkl, l’azzurro lago di Königssee e le terme di salgemma di Bad Reichenhall.

Da Bayrischzell alla tappa finale Berchtesgaden, buon cibo e magnifici laghi

Questo ultimo tratto di Alpenstrasse è uno dei più ricchi e ospitali per quanto concerne offerta culinaria e specialità della tavola. Ogni paesino e città, su tutti l’affascinante Bayrischzell, offrono pietanze succulente e tipiche accompagnate da boccali di schiumosa birra bavarese.

La meritata e culinaria sosta anticipa l’ultimo tratto della Strada delle Alpi che porta in primis al più grande lago della Baviera, il Chiemsee, su cui si affaccia l’ennesima residenza costruita da Ludwig II, lo Schloss Herrenchiemsee. Proprio al centro del lago bavarese e facilmente raggiungibili in battello dalla piccola cittadina di Prien, affiorano le due isole di Herreninsel, l’isola degli Uomini, e di Fraueninsel, isola delle Donne.

Fiumi e laghetti visibili comodamente dal percorso dell’Alpenstrasse vi accompagneranno fino al capolinea di Berchtesgaden, borgo storico ricchissimo di escursioni e vicino a moltissime bellezze naturali e architettoniche come per esempio il terribilmente famoso Nido dell’Aquila, panoramico châlet del 1939 di hitleriana memoria.

Scopri gli Hotel più economici di Monaco

Cerchi un Hotel a Monaco di Baviera non troppo costoso e vicino al centro? Consulta la selezione che abbiamo creato per te!

Un’emozione lunga 451 chilometri

L’ Alpenstrasse o Strada Tedesca delle Alpi è dunque un percorso unico e straordinario che attraversa il cuore della Baviera, e regala ai viaggiatori che vogliono lanciarsi in questa avventura emozioni uniche ed indimenticabili. Tra scorci naturali mozzafiato, paesaggi lussureggianti e piccoli gioielli architettonici e artistici, tutti i 451 chilometri dell’intera Strada delle Alpi vi rimarranno nel cuore. Che state aspettando? Pronti a partire!