Straubing, nel cuore della Baviera

433
straubing baviera

Situata a quasi duecento chilometri dal centro da Muenchen, ma posta proprio nel cuore della Baviera, Straubing è una grande ricchezza sia dal punto di vista storico che artistico.

Sicuramente sarete rimasti incuriosisti dal titolo, che accenna a misteri storici irrisolti; non preoccupatevi non è un titolo progettato per acchiappare visualizzazioni, bensì la realtà dei fatti.

Dobbiamo fare un grande salto nel passato e tornare nel 1400, epoca in cui al comando c’era il duca Albrecht I, noto per il suo grande amore per le donne, in tutti i sensi ovviamente.

Stando proprio a questi racconti tramandati nella storia, pare che il duca si fosse invaghito di Agnes Bernaur, umile e povera contadina del posto, che non aveva alcun collegamento con la famiglia reale, ma che Albrecht riuscì ugualmente a sposare.

Un tale fatto aveva gettato un’immensa ondata di vergogna su tutta la casata, definendo disperato un duca che si riduce a sposare un umile contadina.

Prima emozionarvi troppo preparate i fazzoletti: Agnes fu affogata dal proprio suocero e gettata nel fiume, il corpo non fu mai ritrovato e l’intera popolazione rimase colpita e impaurita da un gesto così crudele.

Attrazioni da non perdere a Straubing

Ammettiamo che l’introduzione così emozionante è stato un colpo basso, tuttavia ci sentivamo in dovere di raccontarvi un po’ a modo nostro la storia della città prima di procedere con la sua esplorazione.

La prima attrazione da vedere e immortalare nella memoria è la basilica di St. Peter, grande edificio storico all’interno del quale sono racchiuse opere d’arte di ogni stile, partendo dal più antico a quello più moderno.

Annesso alla basilica è presente anche un grande cimitero contente le tombe dei grandi del passato; sicuramente vi ricorderete della storia che vi abbiamo raccontato all’inizio, una volta giunti davanti alla lastra tombale di Agnes Bernauer.

Sempre parlando di arte, una volta lasciata alle spalle la basilica, dobbiamo visitare il museo cittadino di Straubing, lo Gäubodenmuseum.

All’interno di questo imponente palazzo troverete bellissime opere d’arte romana; fate attenzione perché non stiamo parlando solo di affreschi e dipinti, bensì di corazze, armature, spade e tanti altri strumenti bellici e cerimoniali antichi.

Inizialmente questo museo non doveva esistere, ma tutto è nato nel 1950 grazie ad un’impresa edile che, facendo gli scavi nella zona, hanno toccato improvvisamente numerosi oggetti metallici, che si sono rivelati essere un grande deposito di antiche armature e corazze da parata.

Scopri gli Hotel più economici di Monaco

Cerchi un Hotel a Monaco di Baviera non troppo costoso e vicino al centro? Consulta la selezione che abbiamo creato per te!

All’ultimo posto, più che un attrazione desideriamo raccontarvi una divertente curiosità, che anche se molti di voi già conoscono, siamo sicuri che i più giovani non ne hanno mai sentito parlare: la storia de “il flauto magico”.

Ebbene sì, proprio qui a Straubing è nato il celebre Emanuel Schikaneder, autore di una delle opere più belle di sempre a livello internazionale, musicata persino da Amadeus Mozart.

Se avete una copia del testo all’interno di casa vostra, vi consigliamo di dargli un’attenta rilettura: avrete modo di riscontrare che molti dei paesaggi e ambienti in essa descritti sono proprio uguali a quelli reali, da cui l’autore ha tratto moltissima ispirazione.

Sicuramente quella di Emanuel Schikaneder non è la prima composizione ad utilizzare luoghi realmente accaduti come location di svolgimento della favola; molte altre fiabe adottano questa tecnica.

Facendo un rapido giro in rete ci è stato possibile scoprire che anche il castello magico de ” la bella addormentata” è ispirato al Castello di Neuschwanstein, in Baviera.

Gäubodenvolksfest, la volkfest di Straubing

Quale miglior modo di concludere l’avventura a Straubing se non partecipando alla festa locale?

Seconda solo alla più famosa Oktoberfest di Monaco di Baviera, la Gäubodenvolksfest, è una grandissima festa della birra celebrata ogni anno proprio in questa cittadella; è stata inaugurata per la prima volta nel 1812 dall’allora re Max Joseph come festa agricola, tuttavia oggi è una celebrazione popolare a cui sia grandi che piccini amano partecipare.

Qui in città non avrete il piacere, o meglio dire la fortuna, solamente di assaggiare spumeggianti boccali di birra e gustare piatti tipici del posto; ogni anno vengono eseguite le tipiche danze tradizionali di apertura, con costumi e musica annessa, un evento in cui è davvero impossibile annoiarsi.

Come l’accoglienza tedesca vuole, l’ingresso è completamente gratuito e anche la seduta ai vari tavoli, sarete voi a decidere quale piatto degustare e con che tipo di bionda dissetarvi.

Questa festa, che va dal 7 al 17 di Agosto, è seconda per affluenza di persone solo all’Oktoberfest, motivo per cui è completamente in grado di ospitare decine di migliaia di turisti senza farsi mai mancare lo spazio a disposizione.

Se volete avere modo di esplorare meglio la zona, e magari scattarvi qualche foto con i divertenti ballerini di Straubing, vi consigliamo di arrivare con largo anticipo, altrimenti la folla di persone in arrivo verso il pomeriggio potrebbe complicare le cose.

Foto: straubing-tigers.de